Gli integratori per il recupero sono fondamentali dopo un’intensa attività fisica. Li troviamo sempre sullo scaffale del nostro rivenditore di fiducia ma a volte ci perdiamo tra i vari tipi e le varie marche. In quest’articolo, vedremo a cosa servono e di che sostanze sono composti.

Gli integratori per il recupero: sono necessari?

Iniziamo dalla base. Un’alimentazione bilanciata, sana e varia è senza dubbio indispensabile per chi pratica sport e se fatta in modo consapevole non rende necessaria alcuna integrazione.
L’uso di integratori, tuttavia, è talvolta indispensabile. Chi si allena intensamente consuma grandi quantità di energia, perde grandi quantità di  nutrienti e produce  una mole enorme di radicali liberi. Cercare di far fronte a questa situazione con i soli alimenti comuni è difficile.
Negli integratori per il recupero ci sono alimenti studiati specificamente per integrare determinate sostanze e si può trovare quello che serve senza appesantirsi con altro.
Con la sola alimentazione tradizionale è, infatti,  impossibile non assumere  sostanze che obbligano l’organismo a un grosso lavoro per metabolizzarle e smaltirle. Possiamo quindi concludere che dopo un’allenamento molto intenso, è necessaria l’assunzione di integratori per il recupero.

Gli integratori per il recupero: che cosa sono?

Gli integratori per il recupero sono quel tipo di integratori che si prendono entro mezz’ora dopo l’esercizio, al fine di sostituire i nutrienti persi e far ripartire il recupero.

Contengono

  • aminoacidi (che sono la base del muscolo);
  • proteine per aiutare nel recupero;
  • sali minerali per reidratare il corpo;
  • e magnesio e potassio.

Da notare che si tratta di sostanze nutritive che si perdono durante l’esercizio fisico intenso.

La maggior parte degli integratori per il recupero si presentano sotto forma di polveri che vengono mescolati nel latte o acqua. Sono progettati per essere assorbiti e digeriti in fretta, per mettersi subito al lavoro.

 

Da cosa sono composti gli integratori per il recupero?

Come detto, l’ingrediente principale nella maggior parte degli integratori per il recupero sono gli aminoacidi a catena ramificata o BCAA.
Sono tre gli amminoacidi che vengono considerati aminoacidi ramificati:

  • Leucina;
  • Isoleucina;
  • Valina.

Sono assolutamente essenziali per costruire e preservare i muscoli. La leucina, in particolare, stimola la sintesi proteica, cioè aiuta il corpo ad assorbire e utilizzare le proteine ​​in modo più efficiente.

Negli integratori per il recupero troveremo inoltre:

  • le proteine del siero del latte (sono facilmente assimilabili e del tutto naturali);
  • gli elettroliti (ci permettono di reintegrare tutti i sali minerali che abbiamo perso durante l’attività fisica);
  • le vitamine (in particolare le vitamine del gruppo B che contribuiscono a combattere la stanchezza, lo stress e la fatica e favoriscono il recupero).

 

Quali integratori per il recupero consiglio

Prima di tutto, mi sento di dirti che è meglio assumere questi integratori solo nel caso tu abbia fatto un allenamento intenso, altrimenti non ne vedo la necessità.

Per allenamento intenso, intendo un giro di almeno 4 ore, con un bel pò di dislivello.

Ecco alcuni dei prodotti più usati da noi ciclisti:

 

 Gli integratori per il recupero: conclusioni

Per concludere voglio ricordarti che è fondamental l’assunzione nei primi trenta minuti dopo l’attività (naturalmente per facilitarne l’effetto).

Ti ricordo di leggere anche il mio articolo sulle barrette ed i gel energetici, perché soprattutto durante l’attività si ha bisogno di integrare. Ricorda, inoltre, sempre che gli integratori non sono i sostituti di una dieta varia e sana e devono essere scelti consapevolmente ed in rapporto alle reali necessità.

Per oggi è tutto. Ti auguro buone pedalate!