Il nuovo Garmin Edge 1030 si può definire  uno dei migliori ciclo-computer attualmente in commercio. Sostituisce il tanto glorioso Edge 1000 che per più di tre anni è stato il re indiscusso. Ho deciso quindi di provarlo e di pubblicare i risultati del mio test per capire se il Gamin Edge 1030 fa al caso tuo.

Garmin Edge 1030: tutte le novità

Per sostituire un glorioso giocattolino come il 1000, Garmin si è dovuta prodigare molto, in particolare introducendo svariate novità o migliorando quelli che erano i difetti del suo predecessore.

Andiamo a vedere insieme: le principali novità

  • Nuova interfaccia utente
  • Display da 3,5″
  • Maggiore autonomia della batteria(circa 20 ore)
  • Possibilità di aggiungere una batteria esterna che aumenta l’autonomia di altre 20 ore
  • Popularity Routing, ovvero, il percorso più popolare e sicuro per il vostro allenamento, analizzato dal database  sulla base delle attività, svolte da milioni di utenti di Garmin Connect
  • Avvisi di WARNING, come la segnalazione di curve strette
  • Funzione “Rider to Rider”, dove si connette con altri dispositivi e si può comunicare tramite messaggi preimpostati, senza usare il telefono
  • “Incident Detection”, un sistema di rilevamento automatico che (grazie all’accelerometro integrato) è in grado di riconoscere situazioni di allerta come una caduta e di inviare ai numeri di emergenza pre-impostati un SMS con l’esatta posizione della bici
  • “Group Track”, che rileva e mostra sul display l’esatta posizione di ogni ciclista che sta pedalando con te
  • “LiveTrack”, che permette di tenere traccia ai tuoi amici della tua posizioni in tempo reale da PC o da un’ Edge 1030
  • Nuove dinamiche di ciclismo, grazie al binomio con i pedali Vector 3
  • “Training Load”, ossia la misurazione e valutazione degli ultimi sette giorni del volume di allenamento
  • “Training Status”, ovvero la misurazione e valutazione del trend di allenamento
  • Funzione “Course Creator”, che consente la creazione di percorsi da smartphone
  • “Workout Creator”, che consente di creare allenamenti strutturati direttamente da smartphone
  • “Strava Routes Connect IQ”, un’applicazione che permette di estrarre i tuoi percorsi Strava salvandoli direttamente sul tuo Edge 1030
  • “Strava Live” che consente agli utenti Premium di confrontarsi in tempo reale sui segmenti
  • “Smart Notification”, ovvero SMS e chiamate in arrivo sul proprio smartphone.

garmin 1030

Se questo test ti è utile, regalami un like: un piccolo gesto veloce per sostenere il mio lavoro su questo blog:

Garmin 1030: review e prova sul campo

Premetto che precedentemente avevo un ottimo Garmin Edge 520 (clicca sul link per leggere la mia recensione) che purtroppo non è molto adatto per affrontare il Tuscany Trail, in quanto non cartografico.

Cercavo, inoltre, qualcosa con un autonomia maggiore e quando ho sentito che con il Garmin Edge 1030 si poteva arrivare fino a 40 ore, ho capito che faceva per me.

Ma ora vediamo come si è comportato sul campo, prima di tutto per le varie connessioni:

  • Fascia cardio, sensore di cadenza e di velocità,  con i due sensori e la fascia : nessun problema perché si configurano da soli e si connettono automaticamente al 1030 appena iniziano a funzionare;
  • Wi-Fi: con il Garmin Edge 1030 c’è la possibilità di connettersi ad Internet tramite il wi)fi della rete di casa, per interfacciarsi con Garmin Connect e scaricare i dati delle attività svolte;
  • Bluetooth: serve per connettersi con lo smartphone, sia per Garmin Connect Mobile e le sue innumerevoli funzioni, sia per le smart notifiche (come la lettura dei messaggi o per saper chi vi sta chiamando sullo smartphone che avete in tasca). In realtà la connessione non è delle migliori e va assolutamente migliorata: spesso ho dovuto addirittura disinstallare il dispositivo per poi reinstallarlo nuovamente;
  • Connessione alla Action Cam di Garmin: connettendosi alla Virb il nostro Edge 1030 diventa un vero e proprio telecomando, in grado di scattare foto o di avviare e stoppare la registrazione. L’ho provato a lungo e funziona benissimo.

garmin edge 1030

Ciclocomputer Garmin Edge 1030: le altre funzionalità

Svariate sono le funzioni a cui possiamo accedere durante i nostri allenamenti.

Possiamo ad esempio impostare quanti km  fare e l’Edge 1030 ci sviluppa un percorso (grazie al suo database) tenendo conto anche sulle nostre preferenze di direzione e di dislivello.

Stessa cosa con la durata dell’allenamento, le calorie da bruciare ed altri parametri di allenamento.

Dove veramente si nota un’ accortezza nei particolari è nella sicurezza del ciclista: si può comunicare con altri ciclisti con una facilità incredibile, e poi in caso di incidente o caduta avvisa i tuoi contatti. Questa funzione l’ho provata spesso sul Garmin Edge 520 e devo dire che funziona benissimo.

L’interfaccia è molto bella e facile da consultare  ed è inoltre modificabile in qualsiasi modo si possa immaginare.

L’autonomia è davvero spaventosa:  dopo un giro di 4 ore con fascia cardio sensore di cadenza e di velocità associati, l’autonomia è ancora intorno al 75/80% E pensare che si può integrare con una seconda batteria di pari durata!

La navigazione è ottima e la funzione “Riportami al punto di partenza” analizza migliaia di opzioni e grazie anche al database di Garmin Connect che ci propone il miglior percorso.

Come nota un po’ negativa, devo dire che ho trovato un pò lento il touch che non risponde prontamente e che pecca d’imprecisione: certe volte vorrei cambiare pagina ma mi abbassa il menù a tendina.

Garmin Edge 1030: prezzo e conclusioni

Sicuramente è il top dei ciclocomputer GPS e lo dimostra anche il prezzo di 679 euro per la versione bundle, cioè con i sensori e la fascia cardio.

Se vale tutti questi soldi? Non ne sono ancora sicuro: sicuramente deve migliorare il problema connessioni.

Allora mi dirai perché comprarlo? A mio avviso dipende dall’uso che bisogna farci.

Se l’autonomia non è un tuo problema  e vuoi risparmiare qualcosa, allora ti consiglio il 1000 che in questo momento si trova ad un prezzo ottimo.

Ma se cerchi qualcosa di veramente completo, con uno schermo grande e che abbia un’ autonomia di 20 ore allora fa al caso tuo.

Per oggi è tutto. Se questa recensione ti è piaciuta e ti è stata utile, il miglior modo per ringraziarmi e lasciarmi un bel like sulla pagina Facebook. Non ti costa nulla e mi aiuta tantissimo. Grazie in ogni caso!

 

Buone pedalate, a presto!